• Spedizioni Gratuite con ordini da € 29,90

Il biotipo ginoide

COLLABORATORE
14 Settembre 2023
Scopri tutte le caratteristiche del biotipo ginoide e i consigli su dieta e allenamento per ottenere i migliori risultati.
Secondo il criterio anatomico più utilizzato, si possono distinguere, sul piano clinico, due forme di distribuzione del grasso corporeo: il biotipo ginoide e quello androide. Per questa definizione vengono utilizzati alcuni parametri che misurano la quantità e la distribuzione del tessuto adiposo. Scopo di tali misurazioni è quello di valutare se la distribuzione del tessuto adiposo sia prevalentemente centrale, localizzata cioè a livello addominale (omentale e mesenterico) e quindi androide, oppure periferico (sottocutaneo), in particolare al cingolo pelvico e alla radice delle cosce, che caratterizza le forme ginoidi.

Il valore che si ottiene dalla misurazione del rapporto WHR, ossia il rapporto tra la circonferenza vita e quella dei fianchi, caratterizza i diversi tipi di distribuzione del grasso nel seguente modo:
  • WHR<0.78 = biotipo ginoide
  • 79 = biotipo intermedio
  • WHR>0.85 = biotipo androide
Tale distinzione risulta anche di notevole significato clinico: infatti, una distribuzione del grasso di tipo androgino, indipendentemente dal metodo di valutazione impiegato, risulta associata ad un’aumentata incidenza di sindrome metabolica con tutte le affezioni correlate.

La distribuzione del grasso corporeo e il rischio di patologie associate è influenzata anche dagli ormoni sessuali; concentrazioni più elevate di estrogeni sono associate ad una forma corporea più ginoide e ad un maggiore accumulo di grasso su fianchi e cosce piuttosto che nei depositi viscerali. La protezione mediata dagli estrogeni contro l'adiposità viscerale è stata dimostrata nelle donne in post-menopausa con livelli più bassi di estrogeni e una riduzione del grasso corporeo centrale osservata dopo il trattamento con terapia ormonale sostitutiva.

L’allenamento nella donna ginoide

Anche se potrebbe non essere piacevole sentirselo dire, non esiste alcun allenamento specifico per dimagrire in maniera localizzata (in particolare su cosce, fianchi e glutei). Insistere maggiormente con esercizi mirati per le gambe e l'interno coscia, infatti, non determinerà un maggiore dimagrimento in quella sede. Diversamente l'obiettivo dovrebbe sempre essere quello di migliorare le proporzioni per raggiungere un’armonia globale delle forme. Dal momento che è tipico del biotipo ginoide focalizzarsi sulle dimensioni eccessive del distretto inferiore, potrebbe avere sensoridurregli esercizi dipotenziamentospecifici per questo distretto, prediligendo invece lo sviluppo di quello superiore, ad esempio di spalle e dorso.

È comunque bene ricordare chel'organismo andrebbe sempre allenato nella sua interezza, soprattutto per ragioni funzionali, cercando di non trascurare alcun gruppo muscolare.

Dal momento che la donna conbiotipo ginoide, anche detto “a pera” per la forma del corpo, tende ad accumulare adipe nel distretto inferiore, ad avere spalle strette e ad essere abbastanza magra nella parte superiore e avere la tendenza ad accumulare liquidi nelle gambe, la parte alta e quella bassa dovranno essere allenate in maniera diversa.

La donna con biotipo ginoide avrà innanzitutto necessità di capillarizzare la parte inferiore del corpo per numerosi motivi, tra cui migliorare la circolazione delle gambe e quindi cercare di ridurre il gonfiore e la cellulite. Successivamente potrà passare ad un lavoro più improntato sulla tonificazione e il rassodamento di gambe e cosce, mentre potrà da subito introdurre esercizi di ipertrofia per la parte alta del corpo.

La dieta nella donna ginoide

Come per il discorso sull’allenamento, anche attraverso la dieta non è possibile realizzare un dimagrimento localizzato. In caso disovrappeso, l'unica soluzione utile percorribile è stilare - da parte di un professionista qualificato - un regime alimentare di tipo ipocalorico bilanciato e, al contempo, aumentare il proprio dispendio calorico attraverso l’attività fisica.

È quindi possibile agire secondo due vie:
  • viene mantenutocostantel'apporto caloricoesi aumentail livello diattività motoriagenerale, meglio se sotto la guida di un personal trainer;
  • oppure si riducel'introito calorico giornaliero, sotto la guida di un professionista della nutrizione, mantenendoinvariatoil livello diattività motoriagenerale.
Ovviamente è possibile ottenere migliori risultati cercando il più possibile di utilizzare entrambi i metodi all’unisono: adottare una dieta ipocalorica ed integrarla con un adeguata attività fisica.

I migliori integratori per una gestione ottimale del peso corporeo

Come abbiamo visto, in caso di fisico ginoide è possibile puntare a un miglioramento armonioso delle forme, preferendo alcuni tipi di esercizi ad altri, e soprattutto seguendo un tipo di dieta bilanciata e varia. Laddove serva di tipo ipocalorico, è possibile supportare questo processo, quando è necessario, utilizzando integratori alimentari con nutraceutici che possano aiutare il drenaggio dei liquidi in eccesso, piuttosto che il controllo del peso corporeo e dell’appetito.

Tra i migliori integratori per la gestione e il controllo del peso corporeo in vendita su Bestbody.it si possono trovare:
  • CLA + The Verde di Inner: integratore a base di Acido Linoleico Coniugato arricchito con estratto di The Verde, è ideale per migliorare la gestione del peso corporeo favorendo la perdita di massa magra e svolgendo un’azione protettiva antiossidante sull’organismo.
  • Carbo Burner Pro di Eurosup: integratore alimentare coadiuvante delle diete ipocaloriche. Svolge una doppia azione di controllo sia sui carboidrati complessi che sugli zuccheri semplici, con Fabenol® Max estratto di fagiolo, estratto di foglie di gelso bianco e cromo picolinato.
  • ReloraTM di Now Foods: integratore che consente il controllo dello stress e dell'appetito, ReloraTM è una miscela di estratti vegetali di Magnolia officinalis e Phellodendron amurense che ha dimostrato di aiutare a controllare la fame nervosa stress correlata, aiutandoti così a gestire il peso.

Domande frequenti

Che caratteristiche ha un fisico ginoide?

In prevalenza caratteristico dei soggetti di sesso femminile, nel biotipo ginoide l’accumulo di grasso è prevalentemente presente a livello dei fianchi, dei glutei e dell’arto inferiore (e spesso anche a livello della loggia posteriore del braccio), mentre l’addome può rimanere relativamente magro. La circonferenza dei fianchi prevale su quella della vita configurando la cosiddetta forma a “pera”. Questo tipo di accumulo è spesso correlato a problematiche circolatorie a livello dell’arto inferiore, con circolazione inefficiente, stasi venosa e linfatica spesso associata a fragilità capillare e Panniculopatia Edemato Fibro Sclerotica (PEFS), comunemente conosciuta come cellulite.

Qual è il miglior tipo di allenamento per un fisico ginoide?

Dal momento che le donne appartenenti al biotipo ginoide, nella stragrande maggioranza, tendono ad accumulare liquidi nelle gambe oltre che a soffrire di gambe gonfie, pesanti e con cellulite, l’allenamento di tipo PHA (che significa “Peripheral Heart Action” o in italiano, azione cardiaca periferica) risulta essere tra quelli più indicati.

Il PHA è un particolare allenamento a circuito, tendenzialmente total body, in cui gli esercizi sono scelti ed organizzati in modo implicare uno spostamento di sangue da parte della pompa cardiaca, da un distretto all’altro del corpo (per esempio dalla parte inferiore a quella superiore e viceversa); un secondo, ma non meno importante scopo, nel caso di un biotipo ginoide, di utilizzo di questa tipologia di circuito è quello di aiutare a smuovere l’eccessiva stasi di liquidi nel distretto inferiore e quindi migliorarne i problemi correlati.

Ovviamente è sempre buona norma farsi seguire da un professionista del settore per avere indicazioni il più possibile personalizzate sul proprio tipo di problema e/o esigenza fisica.

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali, hanno carattere divulgativo e orientativo e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata e prima di assumere integratori è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un professionista esperto di nutrizione.

Sconto Newsletter
Iscriviti alla newsletter per ricevere il codice sconto via mail
  • Copyright © 2024 - Bestbody.it è un brand di Talea Group S.p.a.
  • Via Marco Polo, 190 - 55049 Viareggio (LU) - P.IVA 02072180504
  • Software Ecommerce by Daisuke
Registrati