• Spedizioni Gratuite con ordini da € 29,00

Migliori integratori per le articolazioni: quali sono?

COLLABORATORE
11 Dicembre 2023
Per gli sportivi preservare la corretta funzionalità articolare è essenziale: scopri i migliori integratori per articolazioni su Bestbody.it.
Per gli sportivi preservare la corretta funzionalità articolare è essenziale: cerchiamo di capire come funzionano le articolazioni e quali integratori potrebbe essere utile assumere per il nostro benessere articolare.

Le articolazioni: struttura e funzione

Partendo dalle informazioni basilari, le articolazioni sono strutture del corpo che forniscono movimento e supporto meccanico. Esistono diversi tipi di articolazioni nel corpo umano: quelle che sono di maggior interesse per chi pratica sport, tuttavia, sono le articolazioni sinoviali, come quelle delle ginocchia, delle braccia e delle spalle.

Queste articolazioni, che si trovano alle estremità delle ossa, hanno una costituzione che consente un'ampia gamma di movimenti. Formate dall'ossificazione endocondrale, le articolazioni sono rafforzate da una densa capsula fibrosa rinforzata da legamenti e muscoli. La capsula è riempita di liquido sinoviale, un liquido limpido che contiene acido ialuronico, un composto lubrificante che fornisce anche nutrimento ai tessuti articolari.

Le superfici in cui si incontrano due ossa sono ricoperte di cartilagine articolare. La cartilagine articolare è costituita da quattro strati di tessuto:
  • un sottile strato superficiale, che fornisce una superficie liscia su cui due ossa possono scivolare l'una contro l'altra;
  • un secondo strato, molto resistente alle sollecitazioni di taglio;
  • il terzo strato intermedio è progettato meccanicamente per assorbire gli urti e distribuire il carico o il peso in modo efficiente;
  • il quarto strato, quello più profondo, è altamente calcificato e ancora la cartilagine articolare all'osso.
Un aspetto unico della cartilagine articolare è l'isolamento delle cellule che la compongono, sia le une dalle altre che da altri tipi di cellule. È uno dei pochi tessuti del corpo umano a non avere una propria specifica vascolarizzazione; infatti, ottiene il proprio nutrimento principalmente dalla diffusione del liquido sinoviale, nella cavità sinoviale.

La cartilagine articolare è in grado di fornire supporto e flessibilità grazie alla struttura della sua matrice extracellulare. Questa matrice contiene proteoglicani, responsabili della rigidità compressiva del tessuto e della sua capacità di sopportare il carico, e collagene di tipo 2, che fornisce resistenza alla trazione e al taglio. Contiene inoltre acqua, condrociti e altre molecole. Le fibre di collagene sono disposte ad archi, con orientamento orizzontale vicino alla superficie della cartilagine. Questo orientamento consente alla cartilagine di resistere allo stress e di trasmettere il peso.

L'acqua e i proteoglicani forniscono elasticità alla cartilagine e svolgono un ruolo cruciale nel ridurre l'attrito.

I condrociti mantengono un equilibrio tra produzione e degradazione della matrice extracellulare cartilaginea. Il turnover della matrice è modulato dai condrociti che secernono enzimi degradativi e inibitori enzimatici. Il numero e l'attività dei condrociti influenzano le caratteristiche anatomiche e relative alla lubrificazione, all’attrito e all’usura della cartilagine.

La maggior parte del carico sulla cartilagine articolare è prodotto dalla contrazione dei muscoli, che le stabilizzano e le muovono. Sebbene la cartilagine sia un eccellente ammortizzatore, di solito ha uno spessore compreso tra 1 e 2 mm nella maggior parte dell'articolazione, essendo quindi troppo sottile per fungere da unico tessuto ammortizzante nell'articolazione.

E infatti, l’osso subcondrale e i muscoli periarticolari le forniscono ulteriori effetti protettivi. Per riuscire a mantenere le articolazioni sane è assolutamente necessaria una dieta varia e bilanciata, nonché la giusta dose di attività fisica.

Quali nutrienti fanno bene alle articolazioni?

A livello alimentare, sono molti i nutrienti che risultano essenziali per il benessere articolare:
  • Calcio (latte/latticini, pesce, legumi)
  • Vitamina D (pesce azzurro, aringhe, sgombro, spigola, latte/latticini, esposizione alla luce solare)
  • Vitamina C (frutta e verdura come peperoni, kiwi, rucola, fragole, agrumi)
  • Fosforo (latte/latticini, pesce, legumi, frutta secca, cereali integrali)
  • Proteine (latte/latticini, uova, carne, pesce, cereali, legumi, frutta secca e semi oleosi)
  • Zinco (pesce e molluschi, cereali integrali, legumi, frutta secca)
  • Collagene (cartilagine della carne, brodo di carne, carne bianca, pesce)
  • Acqua
Tuttavia, la tendenza (che non cessa di aumentare) ad alimentarsi in modo scorretto, preferendo fonti alimentari ultra-processate, ricche di conservanti e zuccheri semplici, oltre che creare indubbiamente carenze nutrizionali sin dalla tenera età, non fa altro che alimentare l’aumento dell’obesità e del sovrappeso, che - tra i vari effetti negativi - sottopongono le articolazioni a ulteriore stress o sovraccarico.

Quando invece parliamo di persone che si allenano, indubbiamente l’attività fisica stessa sollecita in diversi modi la struttura articolare, oltre che scheletrica e muscolare ed è allora che, in caso di aumentato bisogno, può essere pianificata un’opportuna integrazione per preservare il benessere articolare ed evitare infortuni!

Fermo restando che occorre sempre, prima di assumere integratori, discuterne con il proprio medico curante, in particolare in presenza di patologie e terapie farmacologiche.

Integratori per il benessere articolare

Tra gli integratori per la salute delle articolazioni maggiormente utilizzati troviamo:
  • Glucosamina: è uno degli integratori più popolari per la funzionalità articolare. Alcuni studi hanno visto come sia in grado di ritardare l’usura della cartilagine, alleviare il dolore dell'osteoartrosi e favorire la mobilità articolare. L’organismo peraltro già produce glucosamina per aiutare la crescita e la riparazione della cartilagine. Gli integratori di glucosamina potrebbero aiutare a lubrificare ulteriormente le articolazioni, aiutando la cartilagine a trattenere l'acqua e prevenirne i danni dell’usura.
  • Glucosamina e Condroitina: la cartilagine sana contiene già naturalmente glucosamina e condroitina. Gli integratori che contengono entrambi questi eccipienti sono molto popolari e vengono venduti come integratori ad azione antidolorifica naturale e come trattamento per ridurre la rigidità articolare. Sembrano inoltre avere proprietà antinfiammatorie, che possono ridurre il dolore, gonfiore e alcuni sintomi dell’artrite. Tuttavia, studi sul loro funzionamento sono al momento contrastanti.
  • Curcumina: è il principio attivo della curcuma, già nota per le sue proprietà antinfiammatorie. Poiché è un composto molto potente, alcune ricerche affermano che la curcumina potrebbe essere utile per alleviare i sintomi sia dell'osteoartrosi che dell'artrite reumatoide. Tuttavia, come tutti gli altri integratori, potrebbe dare reazioni avverse e interazioni con farmaci.
  • MSM o Metilsulfonilmetano: costituisce una fonte naturale di Zolfo Organico, un componente essenziale delle cellule viventi. Lo zolfo organico è inoltre presente in quantità particolarmente elevata nelle articolazioni, dove partecipa alla produzione di solfato di condroitina, delle glucosamine e dell'acido ialuronico, e ricopre dunque un ruolo fondamentale nel mantenimento della stabilità e dell'integrità del tessuto connettivo e delle proteine.
  • Tè verde: la ricerca indica che un composto vegetale presente nel tè verde, noto come epigallocatechina gallato (EGCG), può aiutare le articolazioni e i muscoli scheletrici a rimanere in salute. L’EGCG è un potente antiossidante, ritenuto addirittura più efficace delle vitamine C. Studi di laboratorio dimostrano che l’EGCG può proteggere la cartilagine e le ossa e ridurre il rischio sia di osteoartrite che di artrite reumatoide. Ma sono necessarie ulteriori ricerche per vedere se questi risultati si traducano anche negli esseri umani.
  • Vitamina D: la vitamina D è essenziale per il metabolismo osseo dell’organismo, oltre che per la funzionalità del sistema immunitario. La ricerca mostra anche che la vitamina D aiuta a combattere l’infiammazione. Considerato ciò, alcuni studi dicono che le persone con patologie infiammatorie a carico delle articolazioni hanno in media livelli ematici più bassi di vitamina D rispetto a quelle sane.
  • Acidi grassi Omega-3: gli acidi grassi Omega-3, presenti negli oli di pesce e in altri alimenti come le noci e i semi oleosi tipo il lino, sono precursori di molecole dalla spiccatissima attività antinfiammatoria. La ricerca suggerisce che potrebbero aiutare a indebolire i sintomi infiammatori autoimmuni dell’artrite reumatoide. Gli studi dicono che gli omega-3 possono essere utilizzati nel trattamento del dolore da artrite e della rigidità articolare.
Per onestà intellettuale occorre dire che gli integratori sono generalmente prodotti sicuri da utilizzare e, rispetto al placebo, l’analisi complessiva che include molti studi scientifici sull’argomento, mostra che gli integratori hanno fornito effetti terapeutici moderati e clinicamente significativi sul dolore e sulla funzionalità articolare a breve termine, effetti significativi a lungo termine sarebbero al momento scarsi, soprattutto in presenza di patologia articolare. Ulteriori ricerche future probabilmente modificheranno i risultati attuali.

In generale, integratori specifici, fitoestratti, vitamine e minerali hanno tutti dosaggi e dosi giornaliere raccomandate e diverse tra di loro. Occorre quindi confrontarsi con il proprio medico prima di iniziare ad assumerle, in modo che ci si possa informare correttamente sugli effetti collaterali, le sensibilità soggettive agli eccipienti e/o sulle interazioni farmacologiche con alcune categorie di farmaci.

Su Bestbody.it è possibile trovare un’amplissima gamma di integratori che possono favorire il benessere articolare in caso di fabbisogno aumentato, soprattutto quando ci si allena con regolarità, in special modo con sovraccarico, per mantenere sempre le prestazioni ad alti livelli e ridurre al mimino gli infortuni.

Tra questi è possibile trovare:
  • Joints Support di it Health: integratore alimentare specifico per il benessere articolare che contiene Glucosammina solfato, Condroitina solfato, Metilsulfonilmetano (MSM), Acido Alfa Lipoico e Vitamina C, ideato affinché possa supportare la fisiologica funzionalità articolare e la generazione di collagene.
  • ArtroDyn di Metagenics: è una miscela sinergica di nutrienti con azione protettiva sulle cartilagini, contiene metilsulfonilmetano (MSM) come fonte di zolfo organico, vitamina C che contribuisce alla regolare produzione di collagene e al mantenimento in buono stato della cartilagine.
  • Artidol Capsule di Erba Vita: è Integratore alimentare caratterizzato da uno straordinario mix piante officinali selezionate, vitamine e minerali specifici per un’azione mirata sulla funzionalità articolare. Contiene estratti di artiglio del diavolo, curcuma, ribes nero, uncaria, spirea, boswellia, che sono utili per la loro azione mirata sulla funzionalità articolare; manganese e vitamina C, che risultano utili per favorire la normale formazione del tessuto connettivo, in particolare delle cartilagini.
Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali, hanno carattere divulgativo e orientativo e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata e prima di assumere integratori è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un professionista esperto di nutrizione.

Sconto Newsletter
Iscriviti alla newsletter per ricevere il codice sconto del 10% via mail
  • Copyright © 2024 - Bestbody.it è un brand di Talea Group S.p.a.
  • Via Marco Polo, 190 - 55049 Viareggio (LU) - P.IVA 02072180504
  • Software Ecommerce by Daisuke
Registrati