• Spedizioni Gratuite con ordini da € 29,00

Colesterolo e colesterolemia: salute cardiovascolare

Collaboratore
22 Agosto 2023
Il colesterolo è un lipide importante, ma è opportuno tenere i suoi livelli sotto controllo per una corretta salute cardiovascolare.

Cos'è il colesterolo

Il colesterolo è un lipide fondamentale nel corpo umano, svolgendo molte funzioni cruciali: contribuisce alla struttura delle pareti cellulari, garantendo loro elasticità e permeabilità. Inoltre, è un precursore nella formazione di ormoni steroidei come aldosterone, cortisone, testosterone e estradiolo, oltre che della vitamina D e della bile, un fluido secreto dal fegato essenziale per l'assorbimento dei grassi dal tratto intestinale.

Il colesterolo è un lipide essenziale per il corpo umano, poiché gioca un ruolo cruciale nella struttura delle membrane cellulari e nella produzione di alcuni ormoni. È fondamentale anche per il funzionamento e lo sviluppo delle cellule cerebrali.

Tuttavia, un eccesso di colesterolo nel sangue può portare all'aterosclerosi, una condizione in cui placche fatte di colesterolo e altre sostanze si accumulano sulle pareti interne delle arterie. Questo può portare a problemi seri come infarti, ictus e malattie vascolari periferiche. La misurazione dei livelli di colesterolo nel sangue non viene fatta per diagnosticare malattie cardiovascolari, ma per valutare il rischio di svilupparle.

Monitorando il colesterolo e altri fattori come la pressione sanguigna, il fumo e la presenza di diabete, è possibile prevedere il rischio di problemi cardiovascolari futuri e prevenirli.

Colesterolo endogeno e colesterolo esogeno

La predominanza del colesterolo utilizzato per queste funzioni, circa l'80%, è generata internamente dall'organismo principalmente attraverso il fegato (colesterolo endogeno), anche se ogni cellula ha la capacità di sintetizzarlo. Solo una minima porzione, circa il 20%, deriva dal cibo che consumiamo (colesterolo esogeno).

Il colesterolo, come altri lipidi, viaggia nel sangue unito a proteine e ad altri grassi come fosfolipidi, trigliceridi e acidi grassi, formando particelle chiamate lipoproteine. Queste particelle si differenziano in base alla loro densità: LDL (lipoproteine a bassa densità) e HDL (lipoproteine ad alta densità).

Colesterolo buono e colesterolo cattivo: LDL e HDL

Il colesterolo nel sangue può essere di due tipi principali:
  • LDL, spesso definito "colesterolo cattivo", che può causare l'ostruzione delle arterie
  • HDL, noto come "colesterolo buono", che non si accumula nelle arterie. Per una valutazione accurata, è importante conoscere i livelli di entrambi.
Le LDL contengono il colesterolo che viene trasportato dal fegato ai tessuti, mentre le HDL raccolgono il colesterolo in eccesso nel sangue riportandolo al fegato, agendo come "spazzini" del colesterolo regolandone il surplus.

Le LDL sono pericolose per la loro propensione a legarsi alle pareti interne dei vasi sanguigni, creando accumuli di grasso chiamate placche. Queste placche, col passare del tempo, possono ingrandirsi, ostruendo completamente o parzialmente i vasi, o possono staccarsi generando trombi che bloccano vasi di dimensioni minori.

È fondamentale ridurre le LDL e incrementare le HDL per gestire correttamente i livelli di colesterolo, poiché alte concentrazioni di questo possono portare a un rischio maggiore di patologie cardiache e attacchi cerebrali.

Livelli di colesterolo

La quantità di colesterolo nel corpo proviene sia dalla produzione interna, principalmente dal fegato, sia dall'alimentazione. Riducendo l'assunzione di grassi animali saturi e zuccheri, praticando regolarmente attività fisica e evitando il fumo, è possibile mantenere bassi i livelli di colesterolo nel sangue, riducendo così il rischio di malattie cardiovascolari.

Alimenti ricchi di grassi polinsaturi come il pesce azzurro, l'avocado e l'olio di semi di girasole possono aiutare a ridurre il colesterolo "cattivo" e aumentare il "buono". L'olio d'oliva, ricco di grassi monoinsaturi, ha benefici simili. Una dieta equilibrata e nutriente dovrebbe essere composta da verdure, frutta, cereali, legumi e pesce, con un consumo moderato di sale.

La verifica dei livelli di colesterolo è consigliata al raggiungimento dei 40 anni, ma può essere effettuata prima se si presentano fattori di rischio. Altri fattori che possono aumentare il rischio cardiovascolare includono l'età, l'ipertensione, il fumo, l'obesità, il diabete e una storia familiare di malattie cardiovascolari. Se si assumono farmaci per il colesterolo, è fondamentale controllare periodicamente i livelli nel sangue.

Colesterolemia: l'esame 

Per controllare i livelli totali di colesterolo, si effettua un prelievo di sangue a digiuno per almeno 12 ore. È consigliato farlo nello stesso laboratorio per limitare variazioni metodologiche. I farmaci assunti prima del prelievo non influenzano la misurazione del colesterolo.

Risultati della Colesterolemia

Il medico interpreta i risultati del colesterolo totale nel sangue considerando la salute generale e altri fattori di rischio. In base a ciò, consiglierà una dieta equilibrata e attività fisica o l'assunzione di farmaci come statine o ezetimibe. Non c'è un valore standard per il colesterolo, ma è ideale avere meno di 200 mg/dl per ridurre il rischio cardiovascolare.

Dopo un evento cardiovascolare, i farmaci per il colesterolo dovrebbero essere assunti come indicato dal medico, indipendentemente dai livelli di colesterolo.

Colesterolo ed attività fisica

L'attività fisica moderata e regolare può aiutare a abbassare i livelli di colesterolo, particolarmente efficace nel promuovere l'incremento del colesterolo HDL, noto come il "colesterolo benefico". Le attività possono spaziare dalle semplici passeggiate, fino ad allenamenti più intensi come la corsa o il ciclismo.

Dedicare 150 minuti a settimana a un esercizio di moderata intensità può favorire una gestione ottimale del colesterolo. L'ideale sarebbe quindi un esercizio prolungato e di tipo aerobico che stimoli il cuore senza portare a stanchezza estrema.

Dieta e colesterolo

L'alimentazione è importantissima per il mantenimento di livelli di colesterolo salutari, a questo argomento abbiamo dedicato un intero articolo: Dieta e colesterolo.

Anche l'integrazione ricopre un ruolo importante, facendo parte dell'alimentazione. Ci sono molti integratori per la salute cardiovascolare, nell'apposita sezione dedicata agli integratori per il colesterolo, come ad esempio gli integratori di Omega-3.

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali, hanno carattere divulgativo e orientativo e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata e prima di assumere integratori è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un professionista esperto di nutrizione.

Sconto Newsletter
Iscriviti alla newsletter per ricevere il codice sconto del 10% via mail
  • Copyright © 2024 - Bestbody.it è un brand di Talea Group S.p.a.
  • Via Marco Polo, 190 - 55049 Viareggio (LU) - P.IVA 02072180504
  • Software Ecommerce by Daisuke
Registrati